Formare - EducaJudo

Educare con il judo

Metodo, marchio, formazione, albo

Formare - EducaJudo

1. - Il metodo EducaJudo è frutto di oltre 40 anni di esperienza nel campo dell'educazione psicomotoria dei bambini in età prescolare e scolare. La costante sinergia tra i professionisti dell'infanzia ha portato a strutturare e ad affinare mezzi, strumenti e tecniche didattiche che favoriscono la maturazione armonica degli aspetti coordinativi, cognitivi, emotivi, posturali e relazionali dei bambini, dando riscontri oggettivi e lusinghieri nelle seguenti aree:

  • alfabetizzazione motoria della 2^ (3-5 anni) e della 3^ infanzia (6-10 anni)
  • apprendimento dei processi cognitivi e disciplinari dei bambini con Bisogni Educativi Speciali e con disturbi precoci del comportamento
  • inclusione sociale dei bambini con disagi prassici e/o fonetici, afferenti allo spettro autistico, con sindrome di down   

Partendo dalla spontaneità e dal piacere che i bambini provano nelle dinamiche di judo/gioco, il metodo EducaJudo ricrea sul tatami un luogo di benessere e libertà espressiva che, sotto la guida del Maestro, permette loro di conoscere se stessi, di interagire con gli altri, di “sperimentarsi” attraverso un lavoro di percezione/regolazione delle capacità motorie, dello spazio, del tempo, degli oggetti e dell’ambiente che li circonda, nel rispetto delle regole di condotta.

La forza del metodo sta nella composizione di un gruppo di lavoro - formato da genitori, Maestri di scuola ed, ove occorra, dal neuropsichiatra infantile e dal logopedista - che fa cerchio attorno al bambino e che concentra le forze in una direzione educativa univoca.

I risultati raggiunti sul tatami vengono quindi osservati in uno al rendimento scolastico ed al comportamento che il piccolo judoka adotta nei diversi contesti, in un percorso virtuoso che consente in ogni momento l'aggiustamento dell'intervento psicomotorio ed il raggiungimento del benessere del bambino. 

EducaJudo è marchio rappresentativo di un progetto educativo di squadra. Gode del Patrocinio del Comitato Paralimpico, del Comune di Napoli e della partnership di ricerca scientifica con la facoltà di scienze motorie e del benessere dell'università di Napoli "Parthenope"


Formare Progetto

2. - Formare: aggiornamento, qualifica, albo

Educare significa anche affinare, approfondire.

Il progetto parte dalla considerazione che l'odierno ruolo del Maestro di Judo travalica le competenze strettamente tecniche e va adeguato ad esigenze che richiedono di interfacciarsi con competenza con istituzioni, testate giornalistiche, dirigenze scolastiche o semplicemente con genitori preparati.

E' dunque indispensabile acquisire un bagaglio informativo multidisciplinare che livelli verso l'alto la preparazione dei tecnici di settore.

EducaJudo si propone pertanto di potenziare il percorso formativo degli insegnanti acquisito nei corsi federali, attraverso un aggiornamento continuo che miri ad implementare le conoscenze nell'ambito della didattica per l'infanzia, dei bisogni educativi speciali, delle disabilità e della comunicazione.

La formazione prevede la partecipazione a corsi nazionali, strutturati su 3 gradi di approfondimento, il rilascio di una qualifica, l’esposizione del marchio EducaJudo alle palestre abilitate e la creazione di un albo nazionale di educatori (anche non judoka) specializzati nella didattica della fascia 3-5 anni e nella gestione delle disabilità cognitive e motorie dei bambini, dei disturbi precoci del comportamento e della personalità (DSA e BES).